ContrastoLab Logotype Home_2

contrastofeed

Subiamo il fascino delle Polaroid fin da quando sono state lanciate sul mercato, è innegabile. Col tempo hanno contribuito ad alimentare un filone fotografico che ha portato questo prodotto in cima alle classifiche di vendite, fino ad entrare nella cultura-pop degli anni 80, dove le istantanee dal bordo bianco hanno trovato terreno fertile per diventare iconiche: una curva di successo che ha avuto alti e bassi, che ha dovuto scontrarsi soprattutto con l’innesto nel mercato delle tecnologie digitali a partire dagli inizi degli anni duemila.

Senza entrare troppo nei tecnicismi storici, Alessandro Russo, da appassionato di fotografia analogica, ci parla di questo filone fotografico in piena rinascita.

Cominciamo con un vero e proprio sistema di emulazione: da Polaroid a Poladriod è un attimo!

Per quanto possibile, Poladroid riesce a far immedesimare così bene l’utente nelle procedure analogiche da lasciarlo in attesa qualche minuto ad agitare un frammento di pixel come si farebbe con una pellicola tradizionale, ciò permette al software di convertire la fotografia in una Poladroid.
poladroid
Per poi tuffarci in una vera a propria sperimentazione con le meravigliose giant polaroids degli autori più stravaganti della scena fotografica internazionale.

L'utilizzo delle Polaroid di grande formato ha contribuito all'immortale fascino di questo strumento. Alessandro Scrive:

Nel corso degli anni i ritratti effettuati con questo strumento hanno riscosso molto successo, alcuni (come quelli di Warhol) sono stati perfino venduti all’asta ed hanno raggiunto cifre da capogiro. Il fascino della produzione istantanea, la possibilità di lavorare su un positivo e il dimensionamento fuori dal comune hanno ulteriormente valorizzato la fotografia istantanea, lasciando che potesse ritagliarsi un capitolo a parte (sempre più esteso) all’interno del complesso mondo della fotografia analogica.
Cattura
In conclusione, quando di parla di Polaroid, di fotografia ed esperimenti, ad Alessandro viene subito in mente Maurizio Galimberti. :

E’ più un artigiano delle polaroid che un artista, nel senso più alto e rispettoso possibile. Una persona che si è avvicinato alla carta chimica istantanea quasi per caso, ma che ha trovato in essa il sollievo di chi poteva fare fotografia senza entrare in camera oscura, dati i problemi che ha con gli spazi angusti e bui, eredità di un’infanzia burrascosa.
galimb
Di seguito l'indice dinamico per raggiungere più velocemente gli articoli:
Buona lettura e buon divertimento!
Aspettiamo un tuo feedback.

parlane con l'autore

Non perderti la diretta di lunedì 01 giugno ore 21.15 sul nostro gruppo facebook, discuteremo con Alessandro Russo del suo lavoro e dei suoi articoli. La diretta sarà accessibile dal nostro gruppo IN, iscriviti e #savethedate.
diretta_FB3

Aspettiamo il tuo contributo!

Hai un progetto da condividere?
Vuoi approfondire un tema?

Entra a far parte del nostro Team!

ContrastoFeed-02
Se vuoi avere più informazioni sulla nostra attività, o semplicemente vuoi conoscerci meglio, non esitare a contattarci anche rispondendo a questa newsletter!

ContrastoLab è una associazione culturale-fotografica senza scopo di lucro con sede a Scandiano RE.

Hai perso qualche precedente puntata di contrastofeed?

Qui di seguito l'indice completo:
Continua a seguirci online:
facebook custom instagram website email 
ContrastoLab Logotype Home_2